Online Love Speech (OLS)


In cosa consiste la campagna sull’Online Love Speech (OLS)?

È la prima campagna della regione MENA che ha lo scopo di sensibilizzare e accrescere la consapevolezza riguardo all’Online Love Speech e mobilitare una rete di figure influenti ed attiviste per diffondere messaggi di “amore” in tutta la regione. 

A cosa serve questa campagna?

L’Online Hate Speech (OHS) è un fenomeno globale esistente già da tempo che peggiora giorno dopo giorno a causa dell’aumentare delle piattaforme mediatiche e del numero dei cd. social media users (SMU) che lo fomentano. Alla base dell’OHS c’è la convinzione da parte di alcuni SMU di avere completa libertà rispetto a ciò che pubblicano, twittano, condividono e commentano sulle loro bacheche virtuali, opinioni che, molto spesso, nascondono contenuti disumanizzanti, aggressivi, violenti e razzisti.

Usare i social media in maniera meccanica, senza considerare i rischi e le conseguenze negative che può implicare ciò che viene pubblicato e condiviso sulla rete online è alla base dell’OHS.

A qualcuno la questione potrà sembrare triviale, ma in realtà può avere un forte impatto negativo sulle persone che ne sono vittime. Ad esempio, sostenere che “è il mio profilo Facebook e scrivo ciò che voglio”, “è il mio account Twitter e se voglio ti posso accusare, attaccare, ecc.” perchè “lo posso fare” e “se non ti piace, non leggerlo”, sono tutte forme di OHS, cioè di “discorsi di incitamento all’odio”, che è stato considerato un crimine da ben 29 Paesi, Giordania inclusa.

La sottile o quasi invisibile linea che separa la libertà di espressione e l’OHS è una questione assai complicata. Consideriamo, inoltre, che la maggior parte degli SMU che causano OHS lo fanno in maniera involontaria, e questa mancanza di consapevolezza non fa che aggravare il problema. Pertanto, dobbiamo avere una solida consapevolezza dell’OHS (dove si verifica, che significato ha e come possiamo prevenirlo) e disporre di narrazioni alternative che generino contenuti positivi online.

Ogni discorso d’odio che nasce da semplici parole pubblicate sulle reti sociali si diffonde rapidamente nella comunità locale, generando conseguenze negative. Il progetto OLS, dunque, vuole mettere a conoscenza la comunità dei rischi legati a questo fenomeno: non stiamo parlando di estremismo violento online, bensì di una forma di estremismo online molto più semplice e, apparentemente, non influente. Analizzando una qualunque rete sociale, si potrà constatare quanto sono comuni il razzismo, il Cyber-bullismo, gli insulti, la mancanza di dialogo, di rispetto di se stessi e degli altri. Da qui nasce la disumanizzazione e il rigetto dell’altro perché “non la pensa come me, non condivide il mio stile di vita”…

Cosa rimane della libertà di espressione e della privacy degli altri resta una domanda importante. Quante volte si trova un dialogo razionale sui social media? Quando gli SMU comunicano davvero e provano a capire il punto di vista altrui senza giudicare? Creiamo abbastanza narrazioni alternative positive?

Il nostro progetto vuole diffondere l’OLS, creare contenuti alternativi online che parlino d’amore, accettazione, rispetto e informazione. Unisciti alla campagna, diffondi il messaggio, aumenta la consapevolezza.

Hashtags in Arabo e Inglese:
#idare_to_love_speech
#خطاب_المحبة_عالانترنت

Campaign Facebook page: www.facebook.com/OLSJo1